Tagliacapelli lavabili: migliori prodotti, prezzo, recensioni, opinioni

Quando si sceglie un tagliacapelli è fondamentale considerare se il modello sia o no lavabile. Di regola questo dato è indicato sulla scheda tecnica del prodotto. Questa valutazione sarà importante soprattutto perchè le due tipologie, lavabili e non lavabili, presentano una manutenzione diversa, e si potrà decidere se si preferisca l’una o l’altra.

Perché scegliere un tagliacapelli lavabile

Quello che distingue un prodotto lavabile da uno che non lo sia è il tipo di manutenzione, soprattutto le operazioni di pulizia. Ovviamente, se il prodotto è alimentato da cavo, o se presenta la doppia alimentazione, è opportuno staccarlo prima di lavarlo sotto acqua corrente.

Durante il lavaggio (se il modello si può lavare completamente) è meglio accenderlo, usare acqua calda e del sapone liquido. Solitamente è meglio evitare saponi con sostanze abrasive. Infine, occorre sciacquare sotto l’acqua corrente tenendo il tagliacapelli acceso, finchè non sia andata via tutta la schiuma. Sganciare il blocco lame e farlo asciugare. Dopo ogni lavaggio è meglio sempre lubrificare. Nel caso in cui siano lavabili solo le lame, occorrerà rimuoverle e lavarle sotto acqua corrente.

I non lavabili, per essere puliti, vanno invece tenuti accesi un po’ dopo il taglio, per eliminare il più possibile i peli residui, sganciare il blocco lame e accenderlo di nuovo a vuoto per 5-10 secondi. Il blocco di taglio staccato va ripulito con lo spazzolino anche sulla superficie interna, e successivamente lubrificato. Ovviamente i prodotti lavabili garantiscono una pulizia più accurata del post taglio, ed assicurano un’igiene migliore.

Tipologie

Moltissimi sono i tagliacapelli lavabili: la maggior parte sono prodotti alimentati da batteria, che spesso è anche possibile utilizzare con il cavo. Ovviamente, se usati a corrente, vanno tenuti lontani dall’acqua e da ambienti molto umidi. Ne esistono due tipologie fondamentali, fortunatamente ben indicate sulle schede tecniche del prodotto, le quali specificano cosa si può o meno lavare.

Infatti esistono due indicazioni possibili sui modelli:

  • Totalmente lavabili, dove è possibile lavare anche il corpo del tagliacapelli, in quanto costituiti da materiali resistenti all’azione di lavaggio su tutto lo strumento.
  • Parzialmente lavabili, dove è possibile lavare il gruppo lame in quanto removibile. In questo tipo rientrano anche alcuni tagliacapelli alimentati solo da cavo.

Tra le due tipologie presenti predominano i prodotti totalmente lavabili, in alcuni casi accompagnati anche dalla dicitura impermeabile, ed in questo caso possono essere usati sotto la doccia, in quanto predisposti perchè l’acqua non arrivi a danneggiare la batteria. Altra dicitura per questi tagliacapelli, utilizzabili sotto la doccia, è anche quella Wet & Dry, indicandone appunto questa funzionalità aggiuntiva, da alcuni molto apprezzata.  Particolarmente presenti sono i prodotti a doppia funzionalità che assolvono, oltre alla funzione di tagliacapelli, quella di regolabarba. Molto spesso questi kit sono ricchi di accessori, e prevedono l’utilizzo anche per la regolazione dei peli di naso ed orecchie.

Lame

Le lame di questi prodotti sono principalmente in acciaio inox, o in ceramica e titanio. Nei modelli della seconda tipologia di lama, quella interna è in ceramica, quella esterna in titanio. Spesso i modelli migliori sono dotati della tecnologia autoaffillante, per garantirne prestazioni elevate nel tempo. Risulta importante ricordare che, dove il prodotto sia lavato spesso, ad esempio dopo tutte le sessioni di taglio, è opportuno provvedere alla lubrificazione delle lame. Questo vale soprattutto per le lame in acciaio inox, ma lubrificare non fa mai male, anche negli altri casi. Diverso è il discorso per i prodotti provvisti di meccanismo di autolubrificazione del gruppo lame.

I prodotti ed i prezzi

Ampia è la possibilità di scelta tra i tagliacapelli lavabili. Ve ne sono per tutte le tasche. Si parte dal prezzo minimo di 20 euro, fino ad un massimo di 160-170 euro per prodotti altamente performanti e ad uso anche professionale. I prodotti più cari presentano punta della lama stondata, motori ad altissima velocità, impugnature ergonomiche. Sono utilizzabili con o senza cavo, hanno indicatori led, base di ricarica; presentano moltissime impostazioni di lunghezze di taglio; alcuni possono avere pochi pettini, ma solidi e stabili. Se ne trovano nella fascia alta sia monofunzione che multifunzione.

Sotto i 100 euro, di solito, cominciano ad essere acquistati e recensiti. Intorno ai 90 euro si trovano tagliacapelli lavabili, davvero di qualità. I migliori sono prodotti in kit, anche 10 in 1, che includono rifiniture per viso e barba, per capelli, naso ed orecchie; a volte con un rasoio manuale in regalo. Dispongono inoltre di motori ad alta tecnologia, che permettono velocità costante nel taglio. Dotati di batteria agli ioni di litio, che hanno una lunga autonomia e tempi di ricarica ridotti.

Moltissimi sono i prodotti di fascia intermedia tra 50-60 euro , tra questi rientrano alcuni prodotti utilizzabili nei bambini, che possiedono solitamente lame in ceramica e titanio. Il fatto che siano totalmente lavabili è una garanzia igienica maggiore, quando debbano essere usati anche per i più piccoli. Altri hanno particolari conformazioni ergonomiche, che spiccano tra le forme standard.

Tra i prodotti di fascia bassa prevalgono sempre i modelli a doppia funzionalità. Nel caso si opti per un prodotto poco costoso è meglio sceglierne uno magari dotato di meno accessori, ma che mostri una certa qualità, soprattutto delle lame e dell’autonomia della batteria.

Le recensioni

Nel complesso, la possibilità di poter lavare un tagliacapelli, meglio se totalmente, è molto apprezzata dagli utenti. I clienti preferiscono pulire bene l’attrezzo, e certamente poterlo fare è importante, soprattutto se viene usato in famiglia per la capigliatura di più persone. Fondamentale ricordarlo per quando si acquisti un prodotto da utilizzare anche sui più piccoli. Alcuni apprezzano molto la possibilità di utilizzarli anche sotto la doccia, in modo da poter coadiuvare il tagliacapelli con l’uso di sapone o gel.

I prodotti meglio recensiti tra i modelli lavabili si trovano nella fascia medio alta; alcuni sono molto vicini alle cinque stelle, ed altri (c’é da dire con poche recensioni) hanno addirittura 5 stelle su 5. Gli utenti, oltre ad apprezzare la possibilità che possano essere lavati, sono particolarmente attenti a poterli usare sia come tagliacapelli che come regolabarba. Non scordiamo che i maggiori acquirenti di questi strumenti sono gli uomini. Il fatto di poter disporre di due funzionalità in un prodotto li attrae molto.

Sono molto attenti a preferire prodotti che siano utilizzabili in modalità cordless, ed anche con cavo. Sono inoltre interessati alla velocità ed alla efficacia delle lame, nonché all’autonomia della batteria ed alla presenza di un display che ne indichi lo stato di ricarica. Non ultimo il rapporto qualità/prezzo (difficilmente scelgono i prodotti più costosi) ed i maggiori acquisti si riscontrano nella fascia media.

Classifica dei migliori tagliacapelli lavabili di Agosto 2019

No products found

Lavoro principalmente come scrittrice ombra fuori dal web, aiutando le persone ad esprimere quello che sentono attraverso lo scritto. Amo il mio lavoro, perchè mi piace ascoltare gli altri e renderli a mio modo felici di potersi esprimere. Oltre a questo, mi occupo di redigere articoli e guide in diverse categorie sul web, cercando di adottare un linguaggio semplice e chiarificatore per tutti, sempre con la finalità di essere, attraverso la parola scritta, utile a qualcuno.

7147 7689 7044 7009 7770 7762 7757 7750 6941 7504
Back to top
Migliore Tagliacapelli